Come strutturare una buona strategia di web marketing per avere successo

Come strutturare una buona strategia di web marketing per avere successo

Dal momento che la metà della popolazione mondiale dispone di una connessione Internet, la connettività crescente ha prodotto cambiamenti radicali sconvolgendo un settore dopo l’altro. Ogni giorno emerge qualche nuovo strumento tecnologico che rivoluziona i modi in cui cerchiamo informazioni, prenotiamo servizi e ci relazioniamo ai nostri simili. Ecco perché, se si vuole riuscire nell’intento di farsi notare tra i contenuti digitali in continua espansione, è fondamentale studiare una strategia di web marketing, come spiega Gianpaolo Antonante, che permetta di trasmettere il valore aggiunto della propria proposta. Ciò è particolarmente vero per una struttura ricettiva, che può rischiare di affogare nel sovraffolamento digitale: scopriamo di seguito alcuni elementi da tenere a mente per emergere tramite il posizionamento organico sui motori di ricerca.

Comprendere il proprio valore per trasmetterlo attraverso il web marketing

Spesso si teme che la disciplina SEO (Search Engine Optimization) sia troppo complessa per essere navigata da persone non esperte. In parte ciò è vero, nel senso che per gli aspetti più tecnici è cruciale fare riferimento a chi vanta competenze consolidate e costantemente aggiornate. Tuttavia, per riuscire a fare la differenza e arrivare al momento dell’implementazione SEO con le idee chiare, serve fare un passo indietro. Una seria analisi della concorrenza, del territorio, del contesto di destinazione, delle regole ed evoluzione del mercato è imprescindibile per arrivare a una maggiore consapevolezza della propria unicità. In tal senso, quando si pensa a come scegliere le keywords giuste, è necessario assicurarsi di aver capito quali sono quelle che davvero descrivono la propria azienda, per incrociarle poi con tutte quelle che sono cercate effettivamente dai potenziali clienti. Questa fase analitica è spesso trascurata, eppure è propedeutica a un lavoro svolto in modo ottimale, che non porta a vanificare le risorse impiegate.

Dalla fiducia dei clienti a quella del motore di ricerca: come aumentare la visibilità su Google

Per riuscire a essere primi su Google è necessario come prima cosa guadagnarsi la sua fiducia. Proprio come accade con le persone nella vita reale, l’affidabilità di un sito è il fattore più importante per il ranking di Google. Guadagnare la fiducia dell’azienda di Mountain View per migliorare il proprio posizionamento sui motori di ricerca non è qualcosa che può avvenire dall’oggi al domani. La metafora delle relazioni umane viene in aiuto nuovamente: costruire un rapporto richiede tempo, specialmente nel caso si tratti di una relazione cliente-fornitore. Come si lavora sodo per guadagnare buone recensioni, incidentalmente un altro elemento che giova al posizionamento, si dovrà avere pazienza per riuscire a essere posizionati correttamente per le proprie chiavi di ricerca. Dall’analisi SEO del sito web con continui miglioramenti fino a una strategia solida di link building: puntare a classificarsi primi su Google si può.

Fare leva sugli strumenti più semplici di web marketing e SEO

Gli algoritmi di Google appaiono oscuri a chi ha poca dimestichezza e confondono a volte anche i più competenti. Tuttavia, Google ha messo a disposizione dei suoi utenti degli strumenti molto più comprensibili e immediati per acquisire visibilità. Questo è senza dubbio l’esempio delle schede Google My business, ma anche di quelle Local, grazie alle quali una struttura ricettiva può sfruttare un elemento di ricerca organica molto valido. Per creare queste schede è necessario semplicemente compilare dei campi e non sono richieste particolari competenze tecniche. Il grande vantaggio si ritrova nel fatto che un utente, soprattutto quando consulta da mobile, può trovare immediatamente le informazioni che servono, in particolare quelle di contatto, e visualizzare i punti di forza della struttura per essere invogliato alla prenotazione.